Crea sito

100 Km della Granocchia di Paganico – Le novità

La Centochilometri della Granocchia è la manifestazione simbolo di Valdombrone. Organizzata fin dalla I edizione in collaborazione con la Proloco Paganico.
Qualità e quantità degli scorsi anni saranno superate con un’edizione memorabile!
Nata come dimostrazione dello spirito intrinseco dell’Associazione, la Centochilometri non è una corsa: non vince chi arriva primo o chi pedala più velocemente. Non vince nessuno o – volendo – vincono tutti.
Vincono coloro che si godono una bella giornata passata a pedalare all’aria aperta lungo percorsi scelti con cura da chi conosce ogni metro delle nostre strade.
Percorsi non brevi e non facili (a parte un corto, proposto come passeggiata), che richiedono comunque preparazione e tecnica. Percorsi però proposti come esperienza di socialità e non invece come occasioni agonistiche.
Si parte come e quando si vuole, entro un lasso orario piuttosto ampio. Si marcia in gruppo o da soli, secondo quello che si preferisce. Ci si aspetta oppure no.
La VII edizione, in programma il 1 maggio 2018, vedrà l’inaugurazione di percorsi tutti nuovi e tutti bellissimi. Caratteristica speciale della Centochilometri è infatti quella di non svolgersi lungo un percorso sempre uguale a se stesso: ogni due anni, si cambia. La nostra terra infatti è grande ed è ovunque tracciata da strade bellissime, che sarebbe un vero peccato trascurare.
Quest’anno i percorsi trascureranno i Paschi ondulati della campagna senese e le foreste delle colline Metallifere, per infilare un poker davvero indimenticabile: le vigne del Brunello di Montalcino, la celebre Abbazia di Sant’Antimo, le pendici boscose del Monte Amiata (con la possibilità di ascendere ai 1650 metri della strada di vetta), la val d’Orcia, patrimonio Unesco.
La Centochilometri della Granocchia aspetta con ansia i suoi numerosi appassionati a Paganico il 1 maggio 2018. L’eccellenza gastronomica dei ristori e del pranzo, l’entusiasmo e l’ospitalità eccezionali dei volontari della Proloco Paganico si uniscono quest’anno a percorsi rinnovati, che porteranno i partecipanti più coraggiosi fino sulla vetta del monte Amiata, raggiunta a completamento di un percorso di eccezionale varietà e bellezza.