Crea sito

Circuito Toscano di Cicloturismo – Il calendario del 2020

Torna anche nel 2020 il Circuito Toscano di Cicloturismo, con le nove bellissime prove che hanno caratterizzato il calendario  apprezzatissimo degli ultimi anni.

Si comincia il 5 aprile con la Centochilometri della Granocchia di Paganico (GR), famosa per i ristori che sazieranno i cicloturisti, chiamati quest’anno a percorrere tracciati tutti nuovi, espressamente pensati per il periodo primaverile.

Segue il 1 maggio la granfondo della Croce Rossa Lucca, che unisce il fascino della città d’arte alla varietà naturalistica e monumentale dei percorsi che, per il 2020, si impronteranno a non poche novità.

Quindi, al 17 maggio, il grande classico del Giro dei Due Bacini a Prato, manifestazione tra le più longeve del panorama toscano (e non solo), amato per l’accuratezza dell’organizzazione, il fascino dei panorami, l’impegno della salita dell’Acquerino.

Di classico in Classico, il 2 giugno l’appuntamento è a Castelnuovo Berardenga (SI) per la Chianti Classic, con la dolce (ma non troppo!) collina senese delle giustamente celebri campagne del Gallonero.

Trasferta al mare di Follonica (GR) il 14 giugno, per la granfondo della Maremma, articolata sul percorso collinare delle Metallifere, con boschi freschi e …caldi ristori e rientro per il pranzo nel parco della piscina della città del Golfo.

Il 21 giugno sarà la volta della Rosti – Edita Pucinskaite di Pistoia che quest’anno ambisce giustamente all’eccellenza nazionale e intende non confermare il top dell’edizione passata, ma sfondare su tutta la linea, approntando percorsi, ristori e logostica che stupiranno tutti.

Finale da urlo per il giugno del Circuito, con la granfondo La Via del Latte a Scarperia e san Piero (FI) il 28 giugno, articolata nel verdissimo Mugello, tra il lago di Bilancino, la salita muscolare della Futa e le immancabili asperità del Paretaio e della Sambuca.

Dopo la pausa estiva, il 6 settembre, a Monteroni d’Arbia (SI), la granfondo che potrebbe chiamarsi della bellezza e che invece si chiama delle Crete Senesi, con l’organizzazione eccellente (meritatamente premiata nel 2019) e con percorsi di un fascino davvero non comune.

Chiude il Circuito la granfondo dei Fischi e delle Campanelle, in programma il 13 settembre a La Rotta, presso Pontedera (PI), con l’ultimo assaggio della Toscana più bella attraverso le colline del valdarno inferiore.

In gennaio sarà messo a punto il regolamento e saranno pubblicate le condizioni economiche di partecipazione, le quali premieranno e incentiveranno in maniera irresistibile gli amici del Circuito (e stupiranno non poco la …concorrenza!).

Info su ctdc.altervista.org e sulla pagina facebook circuito toscano di cicloturismo

Enjoy Tuscany!